Invia le tue preferenze Invia CV

News

13
06/2019

Come la Tecnologia cambierà il nostro modo di lavorare: un focus sulla Realtà Bancaria


Come la Tecnologia cambierà il nostro modo di lavorare: un focus sulla Realtà Bancaria
Sono molte le tecnologie che non si conoscono o di quali non si capiscono gli effetti e i cambiamenti, ma ciò che è certo è che la tecnologia cambierà il nostro modo di lavorare e la trasformazione che ci attende potrebbe generare delle difficoltà a chi oggi si trova ad operare con strumenti poco digitalizzati o analogici. Uno dei settori attualmente meno digitalizzati, ma dove le tecnologie stanno entrando prepotentemente è proprio quello bancario, per tale motivo abbiamo quindi deciso di provare ad analizzare quali dovranno essere le caratteristiche che coloro che attualmente lavorano all’interno degli Istituti di credito dovranno sviluppare per riuscire a stare al passo con i tempi e per poter quindi affrontare la concorrenza sempre più agguerrita di altri intermediari.
 
Al giorno d'oggi, l'intelligenza artificiale sta cambiando il panorama competitivo e le aspettative dei clienti. Per questa ragione c’è bisogno di meno bancari e più consulenti. Il bancario dovrà abbondonare sempre di più i panni del puro operatore di filiale per diventare sempre più un consulente a tutto tondo per i clienti riuscendo a districarsi tra pagamenti, trading, corporate e private banking.
 
Inoltre, i clienti hanno sempre più la necessità di approfondimenti basati sui dati, spesso in tempo reale. Lo sviluppo di analisi dei flussi di streaming, analisi dei margini e altre innovazioni consentirà alle organizzazioni di rispettare questo obiettivo.
Le capacità di intelligenza artificiale sono di varia natura, dall'implementazione del riconoscimento dell'immagine all'analisi del comportamento di spesa dei consumatori per riconoscere le frodi. È evidente come questi sistemi possano aiutare le banche a salvaguardare i risparmi dei propri clienti e i loro interessi. Infine, la modalità sempre più semplice di accesso ai dati permetterà a tutti i lavoratori di essere sempre aggiornati in un’ottica di data democracy utile a migliorare anche lo scambio di informazioni e la comunicazione, certo per far sì che le nuove tecnologie abbiano un senso bisogna che le organizzazioni si affidino più alle nuove possibilità che le tecnologie possono dare e meno a sistemi analogici o alla memoria.