Invia le tue preferenze Invia CV

News

20
03/2019

Innovazione in Azienda: Il Digital Learning


Innovazione in Azienda: Il Digital Learning
 
Innovazione sembra essere una delle parole chiave per le aziende nel 2019. Le ricerche dicono che i millennials sono affascinati da quelle imprese che riescono ad unire formazione, flessibilità, smartworking, tecnologia e possibilità di carriera. Quelle che non riescono a stare al passo con i tempi, perdono talenti e con il tempo saranno destinate a fallire.
A tal proposito nella newsletter di questo mese vi parliamo di Digital Learning. Secondo l’Osservatorio HR Innovation practice del Politecnico di Milanocon il termine Digital Learning si indica una piattaforma integrata di canali e strumenti a supporto dei programmi di formazione che permettono di formare in maniera più efficace le persone, utilizzando i mezzi più adeguati alla fruizione dei contenuti.
Quindi via all’uso webinar dei social network, dalle applicazioni mobile per la formazione, ma anche a iniziative di gamification per consentire alle risorse di conoscere sempre di più l'ambiente in cui lavorano e migliorare il loro grado di coinvolgimento.
In Italia secondo i dati dell'Osservatorio del Politecnico di Milano, lo strumento di Digital Learning più diffuso è il video corso (adottato dal 63% delle organizzazioni), seguito da webinar (60%), social media (43%), MOOC – Massive Open Online Courses (40%), App (28%), tutor online (25%), strumenti per un’esperienza formativa digitale (19%) e quelli didattici interattivi (18%).
Ovviamente il materiale formativo deve essere adattato al mezzo con il quale lo si eroga, non è possibile pensare di portare lo stesso materiale che fino a ieri si utilizzava in analogico su dispositivi digitali e questo richiede ulteriori competenze e ulteriori costi che le aziende non sempre sono disposte a sostenere.
Digital Learning non significa solo formazione, ma per le aziende è anche una modalità per migliorare la qualità della vita e il benessere dei propri dipendenti. Per molte imprese oggiè addirittura all’interno del piano di Welfare aziendale.

In ogni caso, l’obiettivo principale deve essere quello di valorizzare le proprie risorse attraverso attività che costituiscano una leva di attrazione importante e che consentano di sviluppare senso critico, flessibilità di pensiero e proattività, aspetti indispensabili, soprattutto per i giovani, in un’ottica di crescita personale e professionale.