Invia le tue preferenze Invia CV Contatti

News

13
11/2018

Siete pronti al Futuro?

Fai il test e scopri se sei pronto!

Siete pronti al Futuro?
                                                                                            
Due terzi dei ragazzi che oggi fanno le elementari faranno lavori che oggi non esistono”
Peter Bodin, Ceo di Grant Thornton

“Entro il 2022 il 35% delle competenze sarà sostituito e il 33% delle professioni sarà svolto da smart machines”
Danilo Iacovone, Ad di Ernst&Young Italy

Il mercato di oggi è in continua trasformazione grazie all’impatto che le nuove tecnologie digitali 4.0 stanno avendo sui sistemi produttivi tanto che, secondo un’analisi condotta da McKinsey, entro il 2055 il 49% dei lavori ad oggi esistenti verrà automatizzato; inoltre una ricerca svolta da Confindustria stima che 200mila posti di lavoro rimarranno vacanti perché non ci saranno persone adeguatamente formate per poter svolgere determinate professioni.

Quindi, quali sono le competenze che saranno necessarie nei prossimi anni?
Unioncamere ha analizzato quali saranno i fabbisogni lavorativi nel medio-lungo periodo. Secondo la loro ricerca il 71% dei lavoratori richiesti tra il 2019 e il 2022 riguarderà profili medio-alti, in particolare laureati, con elevate competenze sia in ambito tecnologico che cognitivo soprattutto per quanto riguarda il lato relazionale e sociale.


Di seguito un elenco delle skills che saranno più richieste nei prossimi anni:

Personal branding
Essere su Internet può essere un grande punto a favore o a sfavore della professionalità di una persona. Per conoscere una persona spesso si cerca su Google, pertanto è importante saper curare la propria immagine.

Pensiero Critico
La capacità di analizzare in manieri critica e oggettiva le informazioni valutando e intrepretando dati ed esperienze al fine di raggiungere conclusioni chiare e precise sarà sempre più importante in un mondo che ci presenterà problemi sempre più complessi di natura economica, politica, sociale, etica, scientifica…

L’Intelligenza Artificiale
L’intelligenza artificiale sta sempre di più influenzando la nostra vita di tutti i giorni. Pensiamo semplicemente alle raccomandazioni su Netflix oppure ai suggerimenti su Facebook o su YouTube. È importante capire come funzionano le tecnologie del machine learning e come questa lavora. I sistemi di intelligenza artificiale sono basati sui comportamenti umani pertanto è necessario comprendere come utilizzarli al meglio.

Team Working
L’abilità di lavorare in gruppo è una skill sempre più richiesta. Ad oggi infatti c’è una compenetrazione di abilità e spesso si vedono persone con competenze diverse lavorare attorno allo stesso progetto. Per questo è importante imparare a lavorare rispettando gli altri, con una mentalità aperta alle nuove idee.

Maturità emotiva
Con il termine maturità emotiva si intende l’intelligenza sociale, emotiva e l’empatia. Non sono concetti nuovi, ma stanno diventando sempre più importanti. Gli algoritmi possono aiutare l’uomo a migliorare la propria vita, ma non possono sostituirlo in tutto.


Qual è la soluzione?

Marco Taisch, docente e responsabile dell’Osservatorio 4.0 del Politecnico di Milano, suggerisce di partire dalla formazione aziendale, ovvero formare coloro che già sono presenti in azienda, oltre che ovviamente puntare sui giovani aiutandoli nelle scelte scolastiche e permettendogli di acquisire competenze digitali sempre maggiori.
Secondo Ernst & Young“Attualmente in Italia solo il 29% della forza lavoro possiede elevate competenze digitali, contro una media UE del 37%. Un divario che rischia di aggravarsi se si considera la bassa partecipazione di lavoratori a corsi di formazione (8,3%) rispetto alla media UE di 10,8% e a paesi quali Francia 18,8% e Svezia 29,6%. Per recuperare competitività è quindi necessario investire sui mestieri del futuro e sullo sviluppo di capacità professionali nuove”.
 
Fai il test per scoprire se sei pronto per il futuro!

https://www.onlineassessmenttool.com/it/quanto-sei-digitale/assessment-94847